La partitura: presto in audiolibro

La partitura è un racconto lungo che ha incontrato un buon successo di pubblico di lettori.
Forse perché nell’e-book è in abbinamento con il racconto sul Camino di Santiago. O forse per quell’aura di atmosfera fantascientifica che contiene.
direttore d'orchestraOra comunque Mnamon ha pensato di farne un audiolibro, che uscirà tra qualche settimana.
Stay tuned. Vi farò sapere.
Intanto pubblico di seguito la bella prefazione di Giuseppe Possa.

 

Claudio Zella Geddo si rivela prosatore accurato ed elegante nei suoi agili racconti, costruiti con viva fantasia e spaziano in una gamma notevole di individui e caratteri.
Ne “La partitura”, il giovane musicista Federico si muove in un mondo inquietante e cupo, dove la musica sembra l’unico appiglio per una disperata umanità, per non naufragare del tutto nelle conseguenze di una guerra distruttiva.
Zella Geddo riesce a raccogliere in queste intense pagine tutta un’epopea che ci riporta, con accostamenti indiretti e parafrasi trasparenti, alla nostra problematica epoca.
Breve è il romanzo, in ossequio alle tendenze, come ci dicono le inchieste che forniscono il ritratto del moderno lettore in forte evoluzione, sempre meno propenso ad immergersi in ponderosi testi narrativi.
In aggiunta troviamo l’episodio “Non del tutto… ombre e segni sul cammino di Santiago”, che raccoglie alcuni pensieri sgorgati nella mente dell’autore lungo quel tragitto. Non si tratta, come potrebbe apparire ad uno sguardo superficiale, di un puro sfoggio di cultura, con tutte le citazioni che l’autore inserisce nel suo diario. Piuttosto Zella Geddo ci porta ad immaginare un percorso di spiritualità in un’atmosfera di grande suggestione.
Con questo libro, l’autore dimostra di essere uno scrittore sicuro, deciso, incisivo nella forma, efficacissimo sia nella brevità, sia nelle creazioni di più ampio respiro.
Giuseppe Possa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *